Dal Treviso alla Fiorentina fino all’approdo in rossoblù. Reginaldo si racconta a “Casa Picerno”

Reginaldo Ferreira da Silva è l’ospite della seconda puntata di “Casa Picerno”, la nuova rubrica curata dall’ufficio stampa della Società. Con il calciatore brasiliano, approdato in casa picernese nell’ultimo giorno di mercato, abbiamo affrontato diversi temi. Dalla sua prima esperienza a 16 anni al Treviso alla Fiorentina, fino all’arrivo al Picerno. Ecco alcuni passaggi delle sue dichiarazioni. Intervista integrale disponibile sulle pagine Facebook e Instagram e sul canale YouTube dell’AZ Picerno, CLICCANDO QUI.

Oltre 20 anni fa l’arrivo in Italia. “Ho iniziato a 16 anni a Treviso, lì ho fatto Allievi e Primavera, poi in prima squadra. Ho fatto a Treviso la Serie A, è stato molto importante per me arrivare a quei livelli”. “Il campionato che mi è rimasto più impresso nella mente? Quello con la Fiorentina, partimmo con un -11, facemmo una vera e proprio impresa. Era il mio secondo anno di Serie A. Arrivammo in Coppa Uefa. E’ stato il più importante per me. Gli anni in Serie, anche a Parma, Siena, sono state esperienze importantissime. Ho avuto grazie a loro l’opportunità di giocare nel massimo campionato, con tutti loro sono in grandi rapporti”.

Poi tra i Professionisti: “A Reggio Calabria quante emozioni, si parlava di altre squadre, non della Reggina. Abbiamo lavorato sodo, a testa bassa, e abbiamo vinto il campionato. E’ stato bellissimo far gioire i tifosi amaranto, sono passionali, mi sono rimasti impressi”.

La famiglia: “Tra qualche mese la mia famiglia sarà qui a Picerno, da dicembre. Fino a fine campionato, non vedo l’ora di poter condividere con loro questa esperienza”.

Su Picerno e il Picerno: “Sono veramente contento di aver scelto il Picerno. Spero di dare il massimo come ho fatto ovunque, ce la sto mettendo tutta. Speriamo di raggiungere presto la salvezza, così magari ci togliamo qualche soddisfazione”.

Obiettivo salvezza che ha visto i suoi primi tre punti a Torre del Greco: “Tre punti preziosi su un campo difficile, chiunque avrà difficoltà a Torre del Greco, c’è una squadra importante. Noi abbiamo fatto una grande prova, io venivo da una settimana difficile per un problemino fisico, ma sono riuscito a dare il massimo. Un grande gruppo, un grande lavoro di squadra. Durante la settimana lavoriamo sodo, a Torre ci siamo confermati nella solidità difensiva e ci siamo sbloccati in avanti segnando”.

“Domenica arriva il Messina. Noi dobbiamo giocare al massimo contro tutti, dobbiamo fare il nostro dovere, 90 minuti di sacrificio. Se qualcuno sbaglia, lo aiutiamo, poi ne parliamo. Stiamo dando tutti il massimo. Sarà un tour de force anche con l’infrasettimanale. Questo è un girone tostissimo, quest’anno lo è ancora di più. Sarà dura, ma siamo determinati per raggiungere il nostro obiettivo”.

– ufficio stampa –

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful