Arleo alla vigilia di Taranto – Picerno

azd_5170

Come già anticipato, si giocherà allo stadio “Fanuzzi” di Brindisi e a porte chiuse la sfida tra Picerno e Taranto (inizio ore 15), in uno scenario del tutto inusuale. Il tecnico Pasquale Arleo ha precisato come possa essere una variante non indifferente quella di giocare in uno stadio vuoto o quasi: ” Giocare allo Iacovone sarebbe stato uno stimolo maggiore per tutti. Per il Taranto questo puo’ essere necessariamente un vantaggio, considerata la situazione che si respira nella città ionica con il pubblico che in questo momento è per loro un ostacolo. Tutto ciò però puo’ far venire fuori tutti i valori tecnici di una squadra forte, con un organico di livello che nonostante tutti i problemi che ha incontrato è da rispettare senza ombra di dubbio”. Il Picerno dal canto suo giocherà una partita attenta cercando di assumere un atteggiamento comunque propositivo: “Per noi è una prova del nove, di maturità. Dopo gli ottimi risultati raggiunti con il filotto positivo fatto registrare nelle ultime gare, dobbiamo dimostrare anche sotto l’aspetto mentale di essere all’altezza della posizione in classifica che occupiamo. Temo tutto il Taranto, costruito con gente che lo scorso anno ha vinto campionati come Miale e D’Aiello che ho incontrato nello scorso campionato o come Galdean e Corso, un lusso per queste latitudini senza dimenticare la batteria di centravanti agli ordini di Cazzarò”. La chiave del match per il tecnico picernese è una: “Saranno decisivi i duelli a centrocampo. Per questa ragione ho optato per una mediana esperta, è lì che si decideranno tutti i meccanismi. Dobbiamo essere attenti e sempre pronti nel leggere le giocate offensive del Taranto che vanta più soluzioni anche a gara in corso”. Resterà a casa Impagliazzo a causa di un’infezione alle vie respiratorie.

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful